Proclamazione di sciopero generale intera giornata per il giorno 10 Novembre 2017

U.S.I.  - Unione Sindacale Italiana fondata nel 1912
Largo Veratti 25, 00146 Roma Fax 06/77201444  e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Udine Via G. Marchetti 46 33100 tel. 0432 1503360 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Milano Via Ricciarelli 37 tel. 02/54107087 fax 02/54107095 e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pec Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Roma, 6 Ottobre 2017

Al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – fax 06 48161441 - 4821207
Al Min. del Lavoro e delle Pol. Sociali - Alla Direzione generale della tutela delle condizioni di lavoro Via Fornovo 8  Roma Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Al MIUR – Ministero Istruzione Università e Ricerca Viale Trastevere 76/a – 00153 ROMA Ufficio Rel. sindacali fax 06 58493893-2230
e mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Coord. Amm.vo Roma fax 06 67793543
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Al Dipartimento Funzione Pubblica fax 06/68997188  mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alla Commissione di Garanzia (applicazione L. 146/90 e s.m.i.) fax 06 94539680
E mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
per Segreteria Capo Dipartimento C.N. VV.FF. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Alle Amm.ni pubbliche/associazioni datoriali/enti/aziende/cooperative soggette a L. 146/90

OGGETTO: COMUNICAZIONE E PROCLAMAZIONE DI SCIOPERO GENERALE NAZIONALE INTERA GIORNATA PER TUTTO IL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO, CON CONTRATTI PRECARI E ATIPICI, PER TUTTI I COMPARTI, AREE PUBBLICHE (Compresa SCUOLA) E LE CATEGORIE DEL LAVORO PRIVATO E COOPERATIVO, PER IL GIORNO  10 NOVEMBRE 2017.

 

La Confederazione sindacale Unione Sindacale Italiana in sigla USI, fondata nel 1912, comunica la PROCLAMAZIONE DI SCIOPERO GENERALE NAZIONALE INTERA GIORNATA, PER TUTTO IL PERSONALE A TEMPO INDETERMINATO E DETERMINATO, CON CONTRATTI PRECARI E ATIPICI, PER TUTTI I COMPARTI, AREE PUBBLICHE E LE CATEGORIE DEL LAVORO PRIVATO E COOPERATIVO, PER IL GIORNO 10 NOVEMBRE 2017, per permettere manifestazioni locali e nazionali in quella giornata, in concomitanza o congiuntamente a iniziative di altre OO.SS. scioperanti (Cobas, Unicobas, Usb)

Motivi dell’agitazione sindacale e dello sciopero: CONTRASTO A MISURE GOVERNATIVE e di indicazione internazionale, di peggioramento delle condizioni lavorative, di riduzione del sistema di protezione sociale e per la piena fruizione dei diritti sociali e sanitari, per l’ISTRUZIONE PUBBLICA E DI MASSA, CON CONTRASTO ALLE MISURE POSTE DALLA LEGGE 107/2015 e decreti attuativi, anche per istituto “alternanza scuola–lavoro”, PER REALIZZAZIONE DIRITTO ALLO STUDIO E INTEGRAZIONE ALUNNI-E CON DISABILITA’ E DISAGI, per diritti continuità lavorativa e salariale personale servizi scolastici esternalizzati, (assistenza scolastica alunni-e disabili, pulizie, mense, trasporti scolastici, ristorazione, servizi ausiliari), PER LA PIENA ED EFFICACE TUTELA DELLA SALUTE E DELLA SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO e NEGLI AMBIENTI DI LAVORO, PER IL SALARIO-REDDITO MINIMO INTERCATEGORIALE NON INFERIORE A 1300 EURO NETTI MENSILI, per il DIRITTO ALL’ABITARE PER TUTTI/E, PER LA PARITA’ DI SALARIO A PARITA’ DI LAVORO E LA RIDUZIONE DELL’ORARIO DI LAVORO, CONTRO GLI EFFETTI DELLA PRECARIETA’ LAVORATIVA (legittimata dal “Jobs Act e decreti attuativi), PER LA STABILIZZAZIONE DI PRECARI E PRECARIE, PER L’ABBASSAMENTO DELL’ETA’ PENSIONABILE e la perequazione delle pensioni, PER I DIRITTI SOCIALI E  DI CITTADINANZA, per CONTRASTO ALLE LEGGI MINNITI ORLANDO e contro pratiche razziste e intolleranti in contrasto con principi universali e costituzionali, PER UNA CULTURA CHE NELLA SCUOLA, NELLE UNIVERSITA’, NEI SERVIZI EDUCATIVI, BANDISCA TESTI E PRATICHE DI CONTENUTO SESSISTA, per CONTRASTO A SCELTE NON OPPORTUNE SU ESTERNALIZZAZIONI, LIBERALIZZAZIONI, PRIVATIZZAZIONI ed effetti penalizzanti e dannosi per lavoratori e lavoratrici e beneficiari dei servizi, su ATTIVITA’ E SERVIZI DI RILEVANZA PUBBLICA (ISTRUZIONE-EDUCAZIONE-FORMAZIONE PROFESSIONALE, SANITA’, TRASPORTI/MOBILITA’, ENERGIA, SERVIZI CULTURALI, SERVIZI SOCIALI E SOCIO ASSISTENZIALI-EDUCATIVI-DI ORIENTAMENTO).

La Confederazione sindacale nazionale USI, ACCETTA LE  LIMITAZIONI IMPOSTE DALLE LEGGI E DAI CONTRATTI DI LAVORO SULLO SCIOPERO NEI SERVIZI MINIMI ESSENZIALI. SONO ESENTATE LE ZONE COLPITE DA CALAMITA’ NATURALI, O CON CONSULTAZIONI ELETTORALI, SI ASSICURANO I SERVIZI MINIMI ESSENZIALI E QUELLI OBBLIGATORI.

Saranno comunicate le adesioni di sindacati di categoria e comparto e articolazioni sciopero. Distinti saluti

 

Per la segreteria generale nazionale confederale di UNIONE SINDACALE ITALIANA USI  - Roberto Martelli